Centri visita

 

La Cascina Casone-Montelame è un punto di riferimento nel cuore del Parco del Ticino, dove sono in progetto strutture ricettive, agricoltura biologica, attività sociali, didattiche e scientifiche. Nel maggio 2002 il Parco Naturale …

Il Mulino Vecchio di Bellinzago è uno dei tanti mulini ad acqua che sono stati costruiti nella valle del Ticino; oggi è l’unico funzionante e in buono stato di conservazione. Con il contributo della Regione Piemonte il Mulino …

L’area “Le ginestre” e il Percorso Didattico rappresentano un ottimo esempio di “sinergia” all’interno del Parco del Ticino:
l’una e l’altro sono infatti il frutto della collaborazione intrecciata …

La sede del Parco del Ticino e Lago Maggiore è collocata nell’edificio principale di Cascina Picchetta, acquisita nel 1989 dalla Regione Piemonte, attuale proprietaria dell’immobile. L’intero edificio è …

Area di riserva naturale speciale è accessibile solo accompagnati dalle guide del Parco. Le visite guidate si svolgono su un sentiero naturalistico che illustra le principali caratteristiche degli ecosistemi presenti in questa zona del …

L’accesso principale è quello della sede e del centro visite, in via Gattico 6 a Mercurago di Arona (NO)

Cascina Emilia 13814 Pollone (BI) | Localizza sulla mappa Comune: Pollone          Il centro visita del Parco Burcina coincide con la sua sede, la Cascina Emilia. La sede del parco dispone di: un’ aula didattica fornita di materiale audiovisivo e multimediale e microscopio ottico una biblioteca e centro di documentazione dei giardini storici con oltre 1000 volumi di carattere naturalistico-ambientale una interessante “xiloteca” (raccolta di campioni di legni), che vuol far risaltare le caratteristiche e le proprietà di cortecce e tasselli delle diverse essenze botaniche, troppo spesso confuse e trascurate.  Inoltre nel parco ci sono degli alveari che producono dell’ottimo miele certificato!

Via XX Settembre, 12 13030 Albano Vercellese (VC) | Localizza sulla mappa Comune: Albano Vercellese  – Il complesso in cui è ubicata la nuova sede del Parco era in origine un antico cascinale. Alcuni edifici completamente restaurati e ristrutturati sono ora centro di accoglienza e di fruizione ricreativa, didattica e scientifica. Un ampio salone polifunzionale, di 84 posti, può ospitare congressi, corsi di aggiornamento, attività di proiezione e di documentazione…

Dal Centro Visita del Parco in frazione Vermogno del comune di Zubiena si diramano tre itinerari. Uno di essi è dedicato alle incisioni rupestri (Sentiero delle Incisioni Rupestri), percorre boschi e cumuli di ciottoli, lungo strade sterrate, sentieri e brevi tratti “fuori strada” in una zona in cui si sovrappongono resti della cultura contadina, aurifodinae romane e la maggior concentrazione di incisioni rupestri protostoriche con la più ampia gamma di tipologie di tutta la Bessa. Due soste particolarmente interessanti: il piccolo e soleggiato “masso degli allineamenti” e l’imponente e fosco “Roch Malegn“.