Area naturalistica “Le Ginestre” di Oleggio

Centro di interesse

28047 Oleggio (NO) | Localizza sulla mappa

Area naturalistica “Le Ginestre” di Oleggio. L’area rappresenta un mirabile esempio di ripristino e sistemazione ambientale di una cava dismessa. La proprietà del luogo, la ditta “Valle Ticino s.r.l.” ha concesso al Parco in comodato d’uso gratuito e per un periodo di tempo concordato quest’ area che, fino agli anni ’70, ospitava una cava per l’estrazione di ghiaia e sabbia, curandone il ripristino ambientale.

Grazie poi al lavoro e al costante impegno dei volontari dell’Associazione “Amici del Bosco squadra AIB di Bellinzago“, a cui il Parco ha affidato la gestione e la manutenzione del sito, “Le Ginestre” è stata restituita alla natura, che oggi se ne è totalmente riappropriata, trasformandola in una felice oasi verde. Il nome vuole appunto ricordare l’arbusto dai vividi fiori gialli che per primo colonizzò le rive del vecchio “buco di cava“, divenuto oggi una frequentata zona di sosta, riposo e riproduzione per molte specie di invertebrati, pesci, rettili, anfibi, mammiferi e uccelli.

Con un laghetto incastonato come una pietra preziosa tra boschi rigogliosi, un sentiero didattico, zone pic-nic, un’aula didattica in legno, “Le Ginestre” ospita oggi attività di educazione ambientale, laboratori, visite guidate, eventi e manifestazioni anche a carattere benefico. Tradizionalmente il primo maggio è poi teatro di una giornata nel verde con merende ed attrazioni.

“Le Ginestre” si raggiunge a piedi o in bicicletta dal Mulino Vecchio di Bellinzago (da cui dista 1,5 km) oppure con mezzi a motore da Oleggio (NO), imboccando la Strada Provinciale 527, poi, seguendo le frecce di segnalazione di colore marrone, una strada asfaltata sul lato destro.
L’area è dotata di un parcheggio di fronte all’ingresso, di aree attrezzate con panche e tavoli, di un’aula didattica in legno, di servizi igienici anche per disabili.

Orari: 1 maggio, 30 maggio, 27 giugno, 29 agosto, 26 settembre, 31 ottobre 2010 dalle 14.00 alle 18.00
Ingresso: Ingresso e visite gratuite.

L’area “Le ginestre” e il Percorso Didattico rappresentano un ottimo esempio di “sinergia” all’interno del Parco del Ticino:
l’una e l’altro sono infatti il frutto della collaborazione intrecciata tra l’Ente Parco, l’Istituto Professionale Statale per l’Agricoltura e l’Ambiente “E. e G.Cavallini” di Lesa e l’Associazione Amici del Bosco – Anti-Incendio Boschivo di Bellinzago, che ha permesso una migliore valorizzazione dell’Area le Ginestre, con piantumazioni e la sistemazione del percorso didattico
ad anello che ci consentono di offrire al pubblico un nuovo itinerario naturalistico nei pressi del Mulino Vecchio di Bellinzago.

La sistemazione dell’Area le Ginestre, il Percorso Didattico sono i risultati di un lavoro concreto per la biodiversità, che da una parte restituisce al territorio fiori rari e spontanei, piante tipiche e possibilità di reinserimenti faunistici tipici delle zone umide e dall’altra offre ai visitatori l’opportunità di osservare e riconoscere presenze vegetali e animali, proprio là dove una precedente attività di cava aveva estratto e portato via.
Senza voler colpevolizzare, ci sembra questo un buon esempio di quel comportamento di rispetto per la natura che comporta per noi umani atti di restituzione, con i quali tentare di bilanciare lo sfruttamento dell’ambiente e mantenere idealmente e concretamente un equilibrio difficile, ma essenziale e salutare.